CONTATTACI

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti a Milano, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

mercoledì 4 marzo 2015

Zona Navigli - Aggiudicato il palazzo per l'ostello

Si è chiusa la gara pubblica con l’assegnazione dello storico edificio di Ripa di Porta Ticinese 83, una casa di ringhiera di 2.100 mq affacciata sul Naviglio, che ospiterà un nuovo ostello convenzionato con il Comune di Milano. Una struttura in grado sia di offrire ospitalità a persone, giovani in particolare, provenienti da altre città d’Italia e da tutto il mondo, sia di garantire servizi utili per i cittadini e gli abitanti del quartiere.

“Grazie a questa assegnazione ampliamo l’offerta ricettiva della città, dotandola di una struttura low cost capace di coniugare servizi di qualità con un livello contenuto dei prezzi – spiegano il vicesindaco Ada Lucia De Cesaris e l’assessore al Commercio, Attività produttive, Marketing territoriale e Turismo Franco D’Alfonso –. Una modalità particolarmente apprezzata dai giovani viaggiatori che, come dimostrano i dati sul turismo in città, vedono la fascia dai 20 ai 27 anni in crescita, raggiungendo oggi il 20% delle presenze a fronte dell’80% di visitatori di età superiore”. “L’operazione di Ripa 83 - proseguono De Cesaris e D'Alfonso - consente di mettere a disposizione della città e degli abitanti del quartiere un immobile comunale inutilizzato da anni, affiancando alla normale attività ricettiva servizi e spazi per la condivisione e l’inclusione sociale”.

Ad aggiudicarsi il bando indetto dall’Amministrazione è stata la società costituita dalla Gastameco Srl e dall’Hotel Maison Casa Borella che, come esplicitamente richiesto dal Comune, destinerà il 70% degli spazi alla funzione alberghiera – 224 posti letto in quadruple, quintuple e sestuple per un prezzo medio di 20 euro in bassa stagione e di 40 euro nei periodi di maggiore affluenza - e il restante 30% a funzioni aperte alla cittadinanza.

In particolare, ci saranno uno sportello di microcredito per sostenere piccoli progetti imprenditoriali di persone vulnerabili dal punto di vista economico e sociale, generalmente escluse dal sistema del credito tradizionale, e una filiale del Centro Medico Sant’Agostino con uno sportello d’ascolto e orientamento psicologico per donne incinte e giovani madri, oltre a un bar ristorante, un info-point turistico e uno spazio polifunzionale per incontri e iniziative d’intrattenimento.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...