CONTATTACI

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti a Milano, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

martedì 22 settembre 2015

Zona Porta Romana - Il cantiere alla Piscina Caimi

La piscina Caimi, a Porta Roman in Via Carlo Botta è decisamente a buon punto. Restaurate le due storiche vasche, nei giorni scorsi sono state riempite con l'acqua per delle prove di permealizzazione, e come si vede dalle foto di Ada Lucia De Cesaris vedere che la piscina finalmente restaurata e viva è una meraviglia attesa da oltre sette anni. 

"L'intervento va avanti a buon ritmo, i lavori sono sobri e rispettosi della storia del luogo.
Tutto è stato visto nel particolare, passo passo con la sovrintendenza." come dice l'ex-vicesindaco"
Sono certa che anche coloro che all'inizio hanno storto il naso o protestato, quando l'estate prossima, torneranno a poter godere di questo splendido luogo, pulito e restaurato, saranno contenti.
L'esperienza ci dice che bisogna puntare sul rapporto pubblico privato. Se fatto in modo trasparente, nel rispetto dei ruoli, solo così si accorciano i tempi e si trovano risorse, che non sempre ci sono nel bilancio di un ente locale.
Intanto dobbiamo dire grazie al Parenti e grazie ad Andrée Ruth Shammah, perché senza il suo impegno, la sua testardaggine tutto questo non sarebbe stato possibile, anzi sono quasi certa che saremmo stati ancora ad aspettare i progetti."

I lavori erano cominciati lo scorso settembre per la riqualificazione del Centro Balneare Caimi, da sette anni bloccato tra burocrazia e finanziamenti mancanti.

Grazie anche alla Fondazione Pier Lombardo il futuro dell'impianto avrà una nuova vita, infatti viene prospettato un utilizzo della Caimi sia come impianto sportivo stagionale, sia come luogo di attività diversificate, artistiche, culturali, sportive, anche nei mesi invernali, aperte al quartiere e in collegamento con le iniziative del complesso teatrale adiacente.

La riqualificazione ha previsto la valorizzazione del patrimonio storico esistente, risalente agli anni ’30. Il complesso, infatti, è stato valorizzato nella sua vocazione originaria e, grazie alla collaborazione con la Fondazione, ospiterà eventi ricreativi e manifestazioni culturali.

Grazie alla tecnologia, l’intervento avrà un alto valore ambientale: ci saranno pannelli solari per il riscaldamento dell’acqua, e saranno utilizzate tecniche avanzate come l’ozono per il riciclo delle acque grigie. Gli interventi realizzati hanno interessato la riqualificazione delle due vasche natatorie con l’adeguamento strutturale e degli impianti; la realizzazione nella parte profonda della vasca grande della centrale di depurazione acque, di una vasca di compenso e dei locali tecnici; la riqualificazione delle cabine di rotazione che si affacciano su via Botta mantenendo la struttura preesistente. Infine, sono stati eseguiti interventi di manutenzione straordinaria per la riqualificazione dell’edificio che era già destinato a spogliatoi e servizi.








Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...