CONTATTACI

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti a Milano, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

venerdì 29 maggio 2015

Zona Quadrilatero - Il verde di Aldo Rossi

Aldo Rossi, il noto architetto italiano dalla forte personalità, sul finire degli anni Ottanta creò questo (un po' ingombrante) monumento per la città di Milano realizzato come ripristino della piazzetta formata da via Croce Rossa dopo i lavori per la metropolitana M3.
In seguito il monumento venne dedicato al settimo presidente della Repubblica italiana Sandro Pertini.




Aldo Rossi la concepì come una sorta di architettura urbana e una scena teatrale. In un gioco di spazi tra le piante, i lampioni, le panche in pietra e le architetture presenti racchiude questo spazio urbano in modo estremamente geometrico e metafisico. Il monumento è un cubo di otto metri di lato aperto verso via Montenapoleone con una scalinata protetta dalle alte pareti laterali. La larga scala usata come seduta raggiunge una sorta di podio posto in alto.

Sul lato opposto a via Montenapoleone vi è una fonte a forma triangolare che versa l'acqua in una vasca.

I lampioni posti tra le piante e le panchine sono molto caratteristici, in origine erano colorati in verde, poi qualche anno fa sono stati riverniciati in grigio (dovrebbero anche essere ridipinti, visto come sono conciati). Ora qualche traccia del loro originario colore sta saltando fuori: per coerenza stilistica e artistica, secondo noi, il colore dei lampioni dovrebbe tornare verde, come da progetto di Aldo Rossi.

Ricordiamo anche che il monumento nel 2010 rischiò di venire spostato a seguito di una petizione sottoscritta da un centinaio di artisti e architetti che non ritenevano adeguata la presenza di questo monumento in questo luogo.










Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...