Passa ai contenuti principali

Area Metropolitana Nord-Est - La M2 verso Vimercate o meglio un tram?

Dalle immagini satellitari facilmente reperibili grazie a Google Map si può vedere perfettamente una linea di vuoto urbano che è stata lasciata per permettere un giorno la costruzione della M2 da Cologno Nord fino a Vimercate alle torri Bianche. Progetto ipotizzato e studiato da anni ma che ancora non vede la luce.

Treno M2 Meneghino

Una linea di metropolitana che corra lungo questo tratto sarebbe un fattore importante, soprattutto per il traffico e l'economia locale. Lungo questa ipotetica linea, nel tempo, i comuni si sono attrezzati con la realizzazione di centri commerciali e del terziario come l'Ikea e Carosello a Carugate, il centro direzionale Colleoni, lo stabilimento della Star, lo stabilimento ST Microelectronics ad Agrate, l'Acquaworld a Concorezzo, le Torri Bianche più l'Energy park a Vimercate dove oltre a centro commerciale, cinema sono presenti aziende come Alcatel, Cisco, Sap e l'Ospedale nuovo di Vimercate. Tale è la concentrazione di importanti aziende, che il territorio tra Vimercate, Concorezzo e Agrate è definito come la Silicon Valley del milanese.

Il Pums (Acronimo che sta per Piano urbano della mobilità sostenibile ed è il documento programmatico licenziato in recentemente dalla giunta Pisapia di Milano con il quale sono state tracciate le linee guida per i prossimi dieci anni in materia di trasporti nel capoluogo di regione e nel suo circondario) prevede il prolungamento della M2 da Cologno Nord a Brugherio e da Assago a Rozzano, la M3 da San Donato a San Donato est, la M5 da San Siro a Settimo e la M4 da San Cristoforo a Corsico – Buccinasco.
Ma il prolungamento tanto atteso per Vimercate pare proprio non sia stato considerato. Per il momento pare sia stato accantonato, forse cancellato per sempre, perché i progetti “storici” di prolungamento delle linee della metropolitana «risultano complessivamente sovradimensionati ed economicamente inefficienti». Quindi per la città Metropolitana meglio attestarsi a Brugherio e per il resto ci saranno le solite strade con mezzi di gomma, più inquinanti e più lenti.

Tranvia per Rozzano

Che dire delle promesse fatte ai vimercatesi che tanto agognavano la metropolitana in Brianza e che erano stati imboniti con la promessa che se non avessero fatto ostruzionismo alla TEEM avrebbero ottenuto la metropolitana? Ora che la Tangenziale Est Esterna Milano è stata da poco inaugurata la promessa pare sia stata dimenticata.

Il progetto originario della linea verde pare prevedesse alcuni tratti in sotterranea e i costi sarebbero stati troppo elevati, così la Corte dei Conti bocciò il progetto.

Forse basterebbe una tranvia veloce in sede protetta che seguisse il percorso della metropolitana con tratti sopraelevati solo dove necessario, arrivando fino a Vimercate e oltre volendo. Costando di sicuro meno della metà.


Percorso M2 a Vimercate

Brugherio e Cologno Monzese con l'ultima fermata della M2

L'area di Brugherio dove dovrebbe arrivare la futura e ultima fermata

La linea immaginaria alla zona industriale a Brugherio

Centro Direzionale Colleoni Agrate

Torri Bianche Vimercate

Nuovo Ospedale Vimercate

Post popolari in questo blog

Milano | Cagnola – Piazzale Accursio: al via il cantiere per il consolato USA

Finalmente ci siamo, lo storico ex Tiro a Segno Nazionale o Poligono della Cagnola, è ufficialmente un cantiere. Infatti sono cominciati i lavori per restaurare le vecchie palazzine e trasformarle nel Consolato Generale degli Stati Uniti d'America.

La foto che segue è stata pubblicata sulla pagina Facebook del Consolato USA.
Purtroppo al momento non si conosce come sarà trasformato e come sarà restaurato il vecchio complesso del 1906.




Milano | Bovisa – Progetto di via Durando: aggiornamento

Dopo oltre un decennio di stallo, forse ci siamo per risolvere il cantiere di via Durando?

Siamo alla Bovisa dove all'incrocio tra le vie Durando e Don Giuseppe Andreoli, si trova un lotto in attesa di una definitiva riqualificazione da troppo tempo.

Forse l'attesa potrebbe essere giunta ad una svolta, perché sono comparsi, dopo tanto tempo, dei nuovi rendering per il palazzo che dovrebbe essere costruito in questo lotto.
Il progetto si era già visto qualche anno fa, ma rimase sulla carta (o nella rete). Differenziava un po' da questo, soprattutto dal punto di vista estetico e onestamente ci piaceva un po' di più.

Si tratta di una stecca commerciale e una residenziale sovrapposte a formare una corte pedonale. Progetto un po' coraggioso per questa parte di città, visto che i negozi chiudono anziché aprire, ma forse è anche un'idea per rivitalizzare il quartiere, anche perché la corte coi negozi metterebbe in connessione il Campus Bovisa del Politecnico di Milan…

Milano | Arexpo - Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi

Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi che sorgerà nell'ex area Expo, dove si trovavano i padiglioni dell'Angola, Brasile e Corea per intenderci.

Come già anticipato, il nuovo ospedale Galeazzi nell'agosto scorso ha acquistato una parte all'interno dell'area Expo. E' comparso il rendering del nuovo edificio la cui struttura riprende il disegno del progetto proposto in precedenza per la zona di Turro, con unica sostanziale differenza nell'altezza della struttura, che qui raggiungerà i 18 piani.

L'edificio non spicca per originalità nel disegno e si collocherà all'interno dell'area lungo il vecchio Decumano (l'arteria principale e più lunga utilizzata durante l'Expo) nel punto più vicino alle stazioni della M1 e del Passante Ferroviario di Rho Fiera.

Il tracciato del canale d’acqua perimetrale realizzato per l’Esposizione Universale verrà traslato, portandolo verso il decumano, valorizzandone la fruibilità e la percezione paesaggistica …