CONTATTACI

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti a Milano, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

mercoledì 7 gennaio 2015

EXPO: intesa tra Comune e Agenti Immobiliari per locazioni trasparenti e senza speculazioni

Per garantire che i milioni di visitatori attesi in città in occasione di Expo 2015 possano usufruire di un’adeguata offerta di ospitalità anche attraverso affitti di breve periodo, con condizioni contrattuali trasparenti e servizi di qualità, il Comune di Milano ha concordato la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con Confcommercio e la sua aderente FIMAA Milano, Monza e Brianza, che associa circa 2mila imprese dell’intermediazione immobiliare sul territorio.

Con questo documento FIMAA Milano, Monza e Brianza si impegna a chiedere ai proprietari immobiliari di mettere a disposizione unità abitative per locazioni temporanee, a favorire eque condizioni contrattuali di mercato che evitino richieste speculative o sproporzionate, a prevedere particolari offerte a favore di giovani e famiglie, oltre a predisporre - ove possibile e su richiesta del cliente - anche servizi accessori quali lavanderia, pulizie, catering, baby sitting, interpretariato e guide turistiche. A tal fine, insieme al protocollo d’intesa, è stato redatto un contratto-tipo di locazione.

“L’obiettivo dell’amministrazione è quello di continuare a lavorare per agevolare ogni forma di accoglienza in vista di Expo 2015” spiega il vicesindaco e assessore all’Urbanistica del Comune di Milano, Ada Lucia De Cesaris, “garantendo qualità e servizi adeguati a tutte le persone che visiteranno la città”.

"L’accordo sulle locazioni temporanee – dichiara Enzo Albanese, presidente FIMAA Milano, Monza e Brianza e componente di Giunta di Confcommercio Milano – è molto importante per Milano, soprattutto in prossimità di Expo 2015. Questo contratto, infatti, consente ai proprietari immobiliari di proporre locazioni per il breve periodo anche in città come Milano nelle quali non è applicabile il contratto abitativo turistico. I proprietari immobiliari potranno perciò adottare contratti per il breve periodo e, quindi, regolare le locazioni temporanee in città evitando soluzioni poco trasparenti che non tutelerebbero né il proprietario né il locatario. Fornendo un’offerta ricettiva ai visitatori sarà inoltre possibile promuovere le attività economiche e commerciali presenti sul nostro territorio generando un volano sia per il commercio sia per il settore delle locazioni”.

Il protocollo d’intesa è aperto all’adesione di altre amministrazioni comunali interessate da Expo 2015.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...