CONTATTACI

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti a Milano, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

lunedì 19 gennaio 2015

Zona Solari - La rivoluzione a zona 30 Solari-Tortona

Le vie interessate ai lavori

Nel dicembre 2014 sono iniziati i lavori per l'adeguamento di due zone (Solari e Tortona) per la loro conversione in Zona 30. L'area comprende alcune vie tra la via Tortona e la via Foppa.

Di seguito vi riportiamo una relazione sulle caratteristiche del progetto realizzata dal Consigliere di Zona Francesco Demuro.

I nuovi sensi unici

IL PROGETTO
L’intervento è relativo alla sistemazione superficiale dell’intero sviluppo delle vie Valparaiso, Lanino, Caravaggio e Cola di Rienzo ed interessa inoltre vie Moisè Loira per il tratto da via Stromboli a via Solari, via Stendhal, tra via Foppa e via Tortona, e via Tortona tra piazza del Rosario e via Troya. E’ inoltre compreso il rifacimento localizzato di parte dei marciapiedi in via Bergognone.


L’intervento comprende le lavorazioni di formazione di percorsi ciclabili nelle vie Moisè Loria, Stendhal, Valparaiso, Tortona e Cola di Rienzo e l’adeguamento dei marciapiedi per modifica della distribuzione della sosta lungo tutte le vie incluse nei lavori. L’intero ambito sarà regolamentato a zona a 30 km/h, mantenendo escluse da questa limitazione via Bergognone e le vie Foppa e Solari, aventi funzioni di smaltimento del traffico sulla direttrice centro-periferia.

L’intervento comprenderà la realizzazione di piste ciclabili monosenso, con direzione di percorrenza opposto al senso di marcia viabilistico. In sostanza, se il ciclista si muove nella direzione delle macchine, non starà sulla pista ciclabile ma si sposterà con le stesse. Mentre invece se il ciclista si sposta in senso contrario alle auto, lo farà su una sua pista dedicata in sicurezza.Tali piste saranno in parte in sede riservata ed in parte in sede protetta, attraverso la realizzazione di cordonature spartitraffico a separazione dalla carreggiata destinata alla viabilità ordinaria.

Analizziamo ora gli interventi via per via.


Via Valparaiso

Valparaiso incrocia piazza Bazzi e via del Caravaggio

VIA VALPARAISO
La via da doppio senso di percorrenza diventa a unico senso di circolazione con ingresso da via Cola di Rienzo/Piazza Bazzi. Viene inserita una pista ciclabile monosenso, posta lungo il marciapiede nord (lato civici pari) con direzione di percorrenza opposta al senso viabilistico. Tale pista, attraverso gli attraversamenti ciclabili inseriti in progetto, andrà a costituire un unico itinerario continuo con origine in via Montevideo e termine in viale Misurata. Il marciapiede opposto alla pista non sarà invece interessato dai lavori, mantenendo la configurazione di sosta in linea attuale.
La carreggiata sarà ridistribuita mantenendo una corsia di marcia/manovra parcheggi di larghezza 4.60 m con adiacenti stalli di sosta in linea (larghezza 2.00m lato civici dispari) ed inclinati a 60° (larghezza 4.80 m lato civici pari). Questi ultimi saranno separati dalla pista ciclabile da un cordolo di larghezza 75 cm realizzato con una cordonatura di larghezza 15 cm in granito lungo entrambi i lati, strada e pista, con interposto massetto in cls e finitura in asfalto colato.
La pista sarà realizzata in adiacenza al cordolo marciapiede lato civici pari esistente, conservato in progetto, ed avrà una larghezza di 1.80m.
Entrambi i marciapiedi conserveranno la larghezza attuale, con interventi unicamente rivolti all’allargamento ed all’adeguamento in quota degli accessi carrai lungo il marciapiede adiacente il percorso ciclabile.



VIA del CARAVAGGIO
La via da a doppio senso di percorrenza diventa a unico senso di circolazione con ingresso da Piazza Bazzi/via Valparaiso ed uscita verso Via Foppa. Il nuovo disegno della via è atto al recupero del maggior numero di stalli di sosta, ricavati principalmente con una struttura di parcheggio a stalli inclinati di 60° lungo entrambi i lati della carreggiata, con parziale occupazione dell’ampio marciapiede esistente.



Via Lanino

VIA LANINO
La via da a doppio senso di percorrenza diventa a unico senso di circolazione con ingresso da via Foppa ed uscita verso via Cola di Rienzo. E’ realizzata con lo stesso principio della via del Caravaggio.


Via Cola di Rienzo

Via Cola di Rienzo

VIA COLA DI RIENZO
In questo caso non vengono modificati i sensi di marcia esistenti, mentre viene inserita la ciclabile su modello di quella descritta per via Valparaiso. La pista sarà realizzata sul lato sinistro rispetto a ciascun senso di percorrenza; in particolare tra piazza Bazzi e via Stendhal la pista sarà ricavata sul marciapiede nord, conservando l’itinerario in sede protetta proveniente dal medesimo in via Valparaiso.
Tra via Stendhal e via Trezzo d’Adda la via ciclabile protetta sarà tracciata lungo il marciapiede sud, per poi portare lo stesso di nuovo sull’opposto lato sino all’attraversamento della rotatoria con via Washington e di seguito sino a viale Misurata dove, detto itinerario ciclabile, avrà termine.
Lo schema di suddivisione della carreggiata prevederà ovunque la pista ciclabile descritta, di larghezza 2.00 m, separata dalla adiacente sosta inclinata a 60° da uno spartitraffico di larghezza 80/90 cm. La corsia di marcia/manovra di ingresso uscita dagli stalli avrà una larghezza di 4.70/4.80 m con una riduzione a 4.50m nel tratto tra Moisè Loria e piazza Bazzi.



VIA MOISE’ LOIRA
L’intervento è relativo al tratto tra Via Stromboli e via Solari, con differente distribuzione della carreggiata esistente per le parti rispettivamente a nord e a sud di via Cola di Rienzo.

Il tratto a nord è caratterizzato dalla presenza in progetto di un percorso ciclabile che, con origine e collegamento con la pista prevista in via Cola di Rienzo, permette l’estensione di tale tipo di mobilità lenta sino all’intersezione con via Stromboli.
La pista descritta sarà tracciata lungo il marciapiede civici dispari, sarà di tipologia monosenso con verso di percorrenza opposto alla marcia veicolare, quest’ultima regolata in direzione da nord a sud. Il tracciato ciclabile avrà una larghezza variabile tra 1.50 e 1.60 e sarà separato dalla carreggiata viabile da uno spartitraffico di larghezza 85 cm, costituito da due cordoni in granito con riempimento in cls e finitura in asfalto colato.

Detto spartitraffico sarà in parte definito dal cordone tipo B esistente, non oggetto di rimozione ma conservato in sede, essendo la pista tracciata interamente su marciapiede a partire dal sopraccitato cordolo conservato. Il marciapiede risultante avrà una dimensione di 1.65 m.
La pista sarà affiancata lungo il lato strada da una area destinata alla sosta in linea di larghezza pari a 2.00 m . Il marciapiede opposto non sarà interessato dai lavori, conservando la sosta in linea attuale, che permette di attribuire alla corsia di marcia/manovra dei veicoli una larghezza di 3.50m. L’intera via rientra nell’ambito di regolazione della velocità a max 30 km/h, intesa dall’Amministrazione Comunale per l’area oggetto di intervento. Sono previste anche due castellane.
Differente è l’intervento previsto per il tratto di via Moisè Loria tra via Cola di Rienzo e via Solari.
Qui l’intervento è inteso alla massimizzazione degli stalli di sosta, a parziale recupero di posti auto persi per l’introduzione del percorso ciclabile.
La carreggiata sarà distribuita con l’inserimento di una sosta inclinata lungo il marciapiede civici pari, da attuarsi unicamente mediante segnaletica e posa di scivolo bitumato in corrispondenza del cordolo marciapiede esistente; l’opposto marciapiede invece sarà parzialmente demolito al fine di ampliare la carreggiata viabile ed inserire una fascia di larghezza 2.00 m da destinare a sosta veicoli.
I pali dell’illuminazione pubblica presenti saranno spostati congruentemente con il nuovo tracciamento del marciapiede, in accordo A2A s.p.a. gestore della rete I.P.



VIA BERGOGNONE
L’intervento nei pressi del complesso scolastico è mirato ad ampliare l’area di attesa pedonale in corrispondenza di entrambi gli accessi all’edificio. Sarà operato un allargamento del parterre esistente, mediante la formazione di un marciapiede che insisterà sulla attuale sosta in linea, per una larghezza di 2.00 m ed uno sviluppo di 12m e 15 rispettivamente per l’ingresso nord e sud.




Via Stendhal


Via Stendhal


VIA STENDHAL
La via da doppio senso di percorrenza diventa a unico senso di circolazione. Il primo tratto, avrà percorrenza da nord a sud, con ingresso da via Foppa ed immissione in via Cola di Rienzo con svolta obbligata in direzione est o ovest. Sarà interdetta la prosecuzione a sud lungo via Stendhal in quanto tale tratto sarà reso percorribile unicamente in direzione nord, per il traffico proveniente da via Solari e da via Savona. L’ultimo tratto , tra via Savona e via Tortona, sarà reso ad unico senso di circolazione in direzione sud.
Tale provvedimento viabilistico consentirà di ridurre la carreggiata destinata alla viabilità, permettendo di inserire, sul lato sinistro rispetto alla percorrenza, un percorso ciclabile in sede protetta monodirezionale in senso opposto a quello definito per il traffico viario.
Contemporaneamente sarà ridefinita integralmente la distribuzione della sosta, massimizzando gli spazi disponibili al fine di allocare il maggior numero di stalli, sottratti all’esistente per l’inserimento della ciclabile.

Nel tratto a nord tra via Foppa e via Cola di Rienzo la carreggiata sarà suddivisa con sosta inclinata sul lato dei civici dispari, con occupazione di 4.80 m e sul lato opposto stalli in parallelo (di larghezza 2.00 m) con spartitraffico di larghezza 1.00 m a separazione del percorso ciclabile. Detto spartitraffico sarà, nel tratto descritto, ricavato mantenendo in sede la cordonatura esistente, e sarà realizzato unicamente mediante la posa del secondo cordolo, di larghezza 15 cm, con interposizione di un massetto in cls e finitura in asfalto colato.

Lungo il tratto successivo, tra vi Cola di Rienzo e via Solari, la pista sarà posizionata sul lato civici dispari, e separata dall’adiacente sosta in linea da uno spartitraffico di larghezza 0.75 m. In tale tratto lo spartitraffico sarà interamente di nuova realizzazione, e definito da una doppia cordonatura in granito di tipologia D (larghezza 15 cm) da posarsi previa taglio e demolizione della massicciata stradale.
Per entrambi i tratti descritti, il marciapiede opposto sarà parzialmente occupato dalla nuova distribuzione della sosta, prevista inclinata, con intervento limitato alla formazione di uno scivolo in conglomerato bituminoso a favorire le manovre di parcheggio.

Tra via Solari e via Savona la pista continuerà, congruentemente al precedente tratto, lungo il lato civici dispari. La sosta adiacente la pista sarà in questo caso inclinata, e separata dal percorso ciclabile da uno spartitraffico di larghezza 75 cm, mentre non è prevista alcuna lavorazione lungo il marciapiede opposto, conservando in fregio allo stesso l’attuale spazio destinato alla sosta in linea.

Nel tratto terminale, sino all’intersezione con via Tortona, la pista ciclabile si posizionerà lungo il lato civici pari, ed avrà direzione di percorrenza da sud a nord. La stessa sarà affiancata da sosta inclinata separata da spartitraffico con cordoli in granito senza conservazione della cordonatura esistente. Il tracciato ciclabile infatti si pone esclusivamente in sede di marciapiede, che sarà oggetto di demolizione per la formazione del nuovo asse di ciclabilità la cui quota di scorrimento sarà inferiore di 4/8 cm rispetto all’adiacente marciapiede.

Da civico n.30 all’intersezione con via Solari sarà garantito lo spazio marciapiede attualmente utilizzato dalla adiacente attività di ristorazione. La pista ciclabile sarà posizionata su sedime stradale, in adiacenza al cordolo marciapiede esistente, con modifica della distribuzione della sosta, prevista in linea lungo entrambi i lati.

Via Tortona

VIA TORTONA
L’intervento prevede principalmente la realizzazione di un percorso ciclabile che percorra l’intera via, comprendendo inoltre l’attraversamento di viale C. Troya con collegamento alle ciclabili monosenso esistenti lungo viale Cassala.
Il percorso ciclabile avrà uno sviluppo di complessivi 750 m e si svilupperà in sede riservata lungo il lato nord della via, con regolazione monosenso con direzione da est verso ovest opposta al traffico veicolare.
La pista avrà una larghezza di 1.80 m per l’intero sviluppo e sarà delimitata dalla adiacente sosta in linea unicamente dalla segnaletica regolamentare di larghezza 0.80 m.

Non si evidenziano modifiche altimetriche del piano di scorrimento della pista, che coinciderà con l’attuale superficie stradale.
L’introduzione della pista comporterà l’eliminazione degli stalli inclinati sul lato opposto, con conversione degli stessi in linea.
Il progetto avrà origine quindi all’intersezione con viale Cassala, dove si opererà innanzitutto l’accorciamento dell’attraversamento ciclabile esistente in corrispondenza della svolta continua verso via Tortona. Sarà realizzato un allargamento del marciapiede lungo entrambi i lati, introducendo la sosta in linea anche sul lato esterno della curva. La carreggiata lungo tale curva sarà ristretta a 3.80 m, con modifica del ciglio sinistro ad indirizzare l’immissione in via Tortona sul lato destro della stessa.

L’intersezione semaforizzata su viale Cassala sarà adeguata al nuovo attraversamento ciclabile. In tal senso si provvederà all’adeguamento degli spartitraffico esistenti ed all’integrazione dell’attraversamento ciclabile nel presente impianto semaforico.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...