Passa ai contenuti principali

Mobilità: grazie ad Area C Milano riceve il Premio Nazionale per l'innovazione

Maran: “Milano festeggia la Settimana della Mobilità sostenibile con un nuovo prestigioso riconoscimento e con il record del bike sharing: 13mila prelievi in un solo giorno” 



Il Premio nazionale dell’Innovazione al Comune di Milano per il progetto Area C.
Lo ha ritirato questa mattina l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran dalle mani del Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, presso l’Auditorium di Villa Farnesina a Roma.

“Dopo il conferimento del premio internazionale Ocse – commenta l’assessore Maran – Milano riceve un nuovo importante riconoscimento che conferma quanto ‘Area C’ sia diventata un vero e proprio modello, in Italia e all’estero. Ciò che conta di più è essere riusciti ad avviare una rivoluzione della mobilità a Milano. Cittadini, turisti e city users stanno cambiando le proprie abitudini, scegliendo sempre di più il trasporto pubblico e il mezzo in condivisione rispetto all’uso dell’auto privata. Una scelta confermata dai dati, tra cui il calo del traffico in centro e la riduzione della domanda della sosta, che sta contribuendo a migliorare la qualità della vita nella nostra città”.

Il Premio Nazionale per l’Innovazione 2014 Il Premio Nazionale per l’Innovazione, noto anche come ‘Premio dei Premi’, è nato da un’iniziativa del Governo italiano nel 2008 ed è stato istituito, su concessione del Presidente della Repubblica Italiana, presso la Fondazione Nazionale per l’Innovazione Tecnologica COTEC. Giunge quest’anno alla sesta edizione.
Il prestigioso riconoscimento ha l’obiettivo di valorizzare e sostenere le migliori capacità innovative e creative, pubbliche e private.
Nella motivazione del premio al Comune di Milano si evidenzia quanto Area C abbia consentito di raggiungere un significativo miglioramento del sistema e delle politiche di trasporto urbano (…). Si tratta dell’unica esperienza a livello europeo che può vantare due tipologie di roadpricing che ne fanno un punto di riferimento per l’implementazione di soluzioni per la mobilità sostenibile e per le politiche di regolazione del traffico.

Il premio internazionale Ocse per i trasporti Risale al maggio scorso, invece, il conferimento del premio Transport Achievement Award 2014, assegnato dall’OCSE, l’organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. La giuria dell’International Transport Forum ha riconosciuto a Milano il successo di Area C, sottolineando, nelle motivazioni del premio, il coraggio politico di sostituire la precedente pollution charge, non più in grado di raggiungere gli obiettivi per i quali era nata, con una misura più efficace in grado di potenziare gli effetti positivi.

Settimana Europea della Mobilità sostenibile – La Giornata del Car sharing Sempre a Roma, si è svolta questa mattina la ‘Giornata europea del Car sharing’ nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità sostenibile (Our streets, our choice dal 16 al 22 settembre).
Milano, con 5 diversi operatori, 2.000 auto in circolazione e circa 120 mila utenti, si conferma tra le esperienze migliori del Paese.

“Milano festeggia la Settimana della Mobilità sostenibile nel modo migliore, con il record del bike sharing che ieri ha registrato ben 13mila prelievi – annuncia l’assessore Maran –. Potenziare la mobilità in condivisione è una sfida che ci entusiasma perché ci consente di dimostrare che spostarsi in città è possibile anche senza bisogno di possedere un mezzo di trasporto. Per questo andremo avanti in questa direzione, studiando il modo di introdurre lo scooter sharing, potenziando il car sharing e ampliando sempre di più il bike sharing”.

Nella sola giornata di ieri, martedì 16 settembre, i BikeMi users hanno superato i 13.000 utilizzi, con un incremento del 24% rispetto al record registrato nel 2013.
Continuano quindi ad aumentare le persone che utilizzano BikeMi per spostarsi in città: nel 2014 i prelievi registrati sono quasi 1 milione e 700mila (contro 1.318.357 dello scorso anno). E nell’ultimo anno le stazioni sono passate da 187 (settembre 2013) a 202.
Anche i nottambuli delle due ruote condivise non sono da meno: dall’avvio del BikeMi by night ad oggi le bici, di notte, sono state prelevate 65.821 volte (+ 18% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).

Post popolari in questo blog

Milano | Cagnola – Piazzale Accursio: al via il cantiere per il consolato USA

Finalmente ci siamo, lo storico ex Tiro a Segno Nazionale o Poligono della Cagnola, è ufficialmente un cantiere. Infatti sono cominciati i lavori per restaurare le vecchie palazzine e trasformarle nel Consolato Generale degli Stati Uniti d'America.

La foto che segue è stata pubblicata sulla pagina Facebook del Consolato USA.
Purtroppo al momento non si conosce come sarà trasformato e come sarà restaurato il vecchio complesso del 1906.




Milano | Bovisa – Progetto di via Durando: aggiornamento

Dopo oltre un decennio di stallo, forse ci siamo per risolvere il cantiere di via Durando?

Siamo alla Bovisa dove all'incrocio tra le vie Durando e Don Giuseppe Andreoli, si trova un lotto in attesa di una definitiva riqualificazione da troppo tempo.

Forse l'attesa potrebbe essere giunta ad una svolta, perché sono comparsi, dopo tanto tempo, dei nuovi rendering per il palazzo che dovrebbe essere costruito in questo lotto.
Il progetto si era già visto qualche anno fa, ma rimase sulla carta (o nella rete). Differenziava un po' da questo, soprattutto dal punto di vista estetico e onestamente ci piaceva un po' di più.

Si tratta di una stecca commerciale e una residenziale sovrapposte a formare una corte pedonale. Progetto un po' coraggioso per questa parte di città, visto che i negozi chiudono anziché aprire, ma forse è anche un'idea per rivitalizzare il quartiere, anche perché la corte coi negozi metterebbe in connessione il Campus Bovisa del Politecnico di Milan…

Milano | Arexpo - Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi

Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi che sorgerà nell'ex area Expo, dove si trovavano i padiglioni dell'Angola, Brasile e Corea per intenderci.

Come già anticipato, il nuovo ospedale Galeazzi nell'agosto scorso ha acquistato una parte all'interno dell'area Expo. E' comparso il rendering del nuovo edificio la cui struttura riprende il disegno del progetto proposto in precedenza per la zona di Turro, con unica sostanziale differenza nell'altezza della struttura, che qui raggiungerà i 18 piani.

L'edificio non spicca per originalità nel disegno e si collocherà all'interno dell'area lungo il vecchio Decumano (l'arteria principale e più lunga utilizzata durante l'Expo) nel punto più vicino alle stazioni della M1 e del Passante Ferroviario di Rho Fiera.

Il tracciato del canale d’acqua perimetrale realizzato per l’Esposizione Universale verrà traslato, portandolo verso il decumano, valorizzandone la fruibilità e la percezione paesaggistica …