CONTATTACI

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti a Milano, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

sabato 13 dicembre 2014

Zona Duomo - Che fine ha fatto la Civica Galleria Sotterranea?

C’è uno spazio anonimo attraversato ogni giorno da centinaia di persone in pieno centro a Milano, fra piazza Duomo e via Torino. Si tratta della Civica Galleria Sotterranea che collega, appunto, via Torino, via Orefici, via Mazzini e piazza Duomo dando accesso anche al mezzanino della M3 e M1 Duomo.
Dopo anni di desolazione, imbrattamenti e abbandono, il sottopasso fu chiuso per un periodo lungo e solo nel 2004, a seguito di una denuncia del Corriere della Sera, ATM con la sponsorship di Tmc Pubblicità restaurò lo spazio. L’articolo del 19 marzo 2004 del Corriere titolava “ Restaurato il sottopasso Duomo Telecamere e pareti antigraffiti. Previste esposizioni e incontri.
Il degrado del tunnel era stato denunciato dal «Corriere»” 

Sono passati più di dieci anni ormai e, tranne qualche pubblicità sulle pareti o poco più, del famoso spazio espositivo voluto dopo la riapertura non se n'è fatto più nulla nonostante ci sia ancora il cartello che indica "Civica Galleria". Niente più è stato realizzato per utilizzare questo spazio sicuramente interessante per posizione e visibilità. 

La nostra proposta è quindi “ripensare” questo spazio in ottica Expo 2015 e oltre. Un’idea potrebbe essere quella di decorare lo spazio con tutte le bandiere dei paesi che parteciperanno all’evento, rendendo così colorate e divertenti le pareti. Un’altra idea, anche oltre Expo, potrebbe essere quella di utilizzare le pareti per ospitare foto d’epoca di piazza Duomo e dintorni, magari con qualche didascalia che racconti un po’ di storia del centro di Milano. Un esempio sono i sottopassi lungo il Tamigi sulla South Bank a Londra dove immagini storiche (come quelle del Blackfriars Bridge) adornano le pareti con qualcosa d’interessante. Insomma, volendo uno spazio triste può essere valorizzato co n poco. Le foto che abbiamo scattato testimoniano sia la tristezza attuale ma anche le potenzialità dello spazio.

Testo di Alex







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...