Passa ai contenuti principali

Zona Castello - Il TAR respinge il ricorso

Il Tar Lombardia, prima Sezione, ha respinto il ricorso con cui alcuni residenti avevano richiesto la sospensione dell’efficacia dei provvedimenti assunti dalla Giunta comunale per la pedonalizzazione di piazza Castello e per una serie di eventi che hanno animato lo spazio liberato dal traffico.

La buona notizia per l’Amministrazione arriva mentre è in corso il percorso partecipato di incontri con gli studi di architettura, organizzati dalla Triennale di Milano, per confrontarsi sul futuro della piazza.

I giudici del Tar, pronunciandosi sulla richiesta di sospensiva, non mancano di sottolineare come l’istituzione dell’isola pedonale sia “supportata da una motivazione congrua e non irragionevole, completando una precedente pedonalizzazione in modo che possa essere fruito un percorso unitario da piazza San Babila fino al Castello Sforzesco”.

E anche il percorso con cui l’isola pedonale è nata è stato considerato corretto dai magistrati: “L’istruttoria svolta dal Comune di Milano appare adeguata – si legge nell’ordinanza –, essendo stato tenuto conto dei pareri e delle prescrizioni della Soprintendenza e dell’Asl, nonché degli elaborati dell’Amat”.

In aggiunta, i giudici amministrativi, riferendosi al ricorso del gruppo di residenti, considerano “non sorretto da puntuali rilievi il fatto che la pedonalizzazione sarebbe finalizzata all’incremento dell’attività commerciale” con conseguente ricaduta negativa per la quiete pubblica.

I magistrati, al contrario, ricordano al Comune solo l’obbligo generale “di vigilare e predisporre ogni misura utile a garantire il rispetto della quiete pubblica, nonché il decoro, la pulizia e il buono stato dei luoghi”. Aspetti molto importanti, sui quali il Comune si sta fortemente impegnando.

L’Amministrazione continuerà a valutare con attenzione tutti gli aspetti che sono emersi e che emergeranno durante il periodo di sperimentazione dell’isola pedonale.

Intanto, il Comune ricorda il prossimo appuntamento per chi, residenti, commercianti e associazioni, volesse confrontarsi costruttivamente sul nuovo spazio pedonale: lunedì 21 luglio, presso l’Expo Gate, dalle 14.30 alle 20, si terrà il quarto incontro con gli architetti che partecipano alla rassegna ‘Atelier Castello - progetto di architettura partecipata’.








Calendario degli incontri 

Expo Gate, sala Leonardo, dal 15 al 31 Luglio dalle 14.30 alle 20.00 

Martedì 15 luglio 
PIUARCH 

Mercoledì 16 luglio 
ONSITE STUDIO 

Giovedì 17 luglio 
MATTEO FANTONI 

Lunedì 21 luglio 
STUDIO ALBORI 

Martedì 22 luglio 
ATTILIO STOCCHI 

Giovedì 24 luglio 
PARK ASSOCIATI 

Venerdì 25 luglio 
URBANA 

Lunedì 28 luglio 
MARCO ZANUSO 

Martedì 29 luglio 
GUIDARINI & SALVADEO 

Mercoledì 30 luglio 
MORPURGO DE CURTIS 

Giovedì 31 luglio 
OBR OPEN BUILDING RESEARCH

Post popolari in questo blog

Milano | Cagnola – Piazzale Accursio: al via il cantiere per il consolato USA

Finalmente ci siamo, lo storico ex Tiro a Segno Nazionale o Poligono della Cagnola, è ufficialmente un cantiere. Infatti sono cominciati i lavori per restaurare le vecchie palazzine e trasformarle nel Consolato Generale degli Stati Uniti d'America.

La foto che segue è stata pubblicata sulla pagina Facebook del Consolato USA.
Purtroppo al momento non si conosce come sarà trasformato e come sarà restaurato il vecchio complesso del 1906.




Milano | Bovisa – Progetto di via Durando: aggiornamento

Dopo oltre un decennio di stallo, forse ci siamo per risolvere il cantiere di via Durando?

Siamo alla Bovisa dove all'incrocio tra le vie Durando e Don Giuseppe Andreoli, si trova un lotto in attesa di una definitiva riqualificazione da troppo tempo.

Forse l'attesa potrebbe essere giunta ad una svolta, perché sono comparsi, dopo tanto tempo, dei nuovi rendering per il palazzo che dovrebbe essere costruito in questo lotto.
Il progetto si era già visto qualche anno fa, ma rimase sulla carta (o nella rete). Differenziava un po' da questo, soprattutto dal punto di vista estetico e onestamente ci piaceva un po' di più.

Si tratta di una stecca commerciale e una residenziale sovrapposte a formare una corte pedonale. Progetto un po' coraggioso per questa parte di città, visto che i negozi chiudono anziché aprire, ma forse è anche un'idea per rivitalizzare il quartiere, anche perché la corte coi negozi metterebbe in connessione il Campus Bovisa del Politecnico di Milan…

Milano | Arexpo - Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi

Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi che sorgerà nell'ex area Expo, dove si trovavano i padiglioni dell'Angola, Brasile e Corea per intenderci.

Come già anticipato, il nuovo ospedale Galeazzi nell'agosto scorso ha acquistato una parte all'interno dell'area Expo. E' comparso il rendering del nuovo edificio la cui struttura riprende il disegno del progetto proposto in precedenza per la zona di Turro, con unica sostanziale differenza nell'altezza della struttura, che qui raggiungerà i 18 piani.

L'edificio non spicca per originalità nel disegno e si collocherà all'interno dell'area lungo il vecchio Decumano (l'arteria principale e più lunga utilizzata durante l'Expo) nel punto più vicino alle stazioni della M1 e del Passante Ferroviario di Rho Fiera.

Il tracciato del canale d’acqua perimetrale realizzato per l’Esposizione Universale verrà traslato, portandolo verso il decumano, valorizzandone la fruibilità e la percezione paesaggistica …