Passa ai contenuti principali

Zona Portello - La Lilla apre anche al Portello

Aprirà sabato 6 giugno, con cinque mesi di anticipo sul crono-programma, la stazione Portello della M5, pronta per accogliere oltre 350 espositori e 2mila delegati durante l’UITP, il Congresso mondiale dell’Unione Internazionale del Trasporto Pubblico, che si terrà a Milano dall’8 al 10 giugno.

“Già al centro dell’attenzione internazionale per Expo, Milano sarà per tre giorni anche la capitale mondiale del trasporto pubblico, grazie al Congresso biennale dell’UITP”, ha dichiarato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran. “La nostra città, sempre più all’avanguardia sui temi della mobilità sostenibile, con una rete di trasporti capillare ed efficiente, si fa trovare preparata anche con l’apertura anticipata della stazione Portello, che servirà il centro congressi MiCo, dove ATM accoglierà gli espositori e i delegati dei 75 Paesi”.

 



“ATM si presenta all’inaugurazione della stazione M5 Portello e alla platea internazionale dei visitatori del Congresso UITP con numeri di assoluta eccellenza, come il 99% di puntualità sulla linea 1 della metropolitana registrato nel primo mese di attività di Expo e oltre due milioni di passeggeri trasportati ogni giorno su rete metropolitana e mezzi di superficie di Milano, per un totale di 760 milioni di passeggeri registrati nel 2014. Numeri che, insieme al piano di 622 milioni di euro di investimenti entro il 2016, di cui l’89% in autofinanziamento (era 45,5% nel 2008), fanno di Atm un’azienda di riferimento in Italia e all’estero”, ha spiegato il presidente e direttore generale di ATM Bruno Rota. “Con l’apertura della fermata Portello M5 – ha proseguito Rota – possiamo mostrare, inoltre, ai visitatori stranieri di UITP e quindi anche a molti esperti del trasporto, la nostra competenza nella gestione di sistemi totalmente automatici, un know how maturato con la gestione della metropolitana driverless di Copenaghen”.

“L’arrivo della M5 al Portello – ha dichiarato l’amministratore delegato di Fiera Milano Corrado Peraboni – valorizza il centro congressuale MiCo e l’area espositiva che Fiera Milano mantiene in città, migliorandone l’accessibilità. Si tratta – in particolare per il MiCo, polo congressuale leader in Europa – di funzioni di grande pregio per la città. Funzioni preziose non solo per l’indotto economico che generano, ma anche per l’apporto culturale proprio delle grandi convention internazionali. Anche per questo la metropolitana al Portello è un’ottima notizia per Milano”.

La fermata Portello ha due uscite in superficie, sul lato della Fiera in viale Scarampo e sul fronte opposto in via Silva, dove è stata creata anche una piccola area verde.

La linea Lilla, gestita da ATM, arriva così a 15 stazioni attive: Bignami Parco Nord, Ponale, Bicocca, Ca’ Granda, Istria, Marche, Zara (connessione M3), Isola, Garibaldi (connessione M2, Passante Ferroviario e stazione FS), Portello, Domodossola FNM (connessione con Ferrovie Nord), Lotto (connessione M1), Segesta, San Siro Ippodromo e San Siro Stadio Mediaset Premium.

Grazie alle ultime 5 fermate aperte a fine aprile (Domodossola FNM, Lotto, Segesta, San Siro Ippodromo e San Siro Stadio Mediaset Premium), la M5 è passata da 50.000 passeggeri al giorno a oltre 90.000.

A seguire, il 20 giugno, Metro5 S.p.A., società concessionaria per la progettazione esecutiva, la costruzione e la gestione della linea 5 della metropolitana di Milano, e società partecipata da Astaldi S.p.a., Ansaldo STS S.p.A., AnsaldoBreda S.p.A., Alstom Ferroviaria S.p.A. e ATM S.p.A. (società interamente posseduta dal Comune di Milano), aprirà all’esercizio la stazione di Cenisio. Entro fine ottobre 2015, infine, saranno aperte le ultime 3 fermate: Monumentale, Gerusalemme e Tre Torri.

L’intera linea da Bignami Parco Nord allo Stadio Meazza collega la città per 12,8 km con, a regime, 19 stazioni e un tempo di percorrenza di meno di mezz’ora.

Il Congresso UITP si tiene ogni due anni, ogni volta in una città diversa (il prossimo appuntamento sarà nel 2017 a Montreal), e riunisce tutti gli operatori del Tpl. È l’occasione per confrontarsi sulle politiche della mobilità, sulle nuove tecnologie e sui progetti più all’avanguardia che in questi tre giorni i diversi espositori mostreranno come ultime novità per il trasporto pubblico locale.

Post popolari in questo blog

Milano | Cagnola – Piazzale Accursio: al via il cantiere per il consolato USA

Finalmente ci siamo, lo storico ex Tiro a Segno Nazionale o Poligono della Cagnola, è ufficialmente un cantiere. Infatti sono cominciati i lavori per restaurare le vecchie palazzine e trasformarle nel Consolato Generale degli Stati Uniti d'America.

La foto che segue è stata pubblicata sulla pagina Facebook del Consolato USA.
Purtroppo al momento non si conosce come sarà trasformato e come sarà restaurato il vecchio complesso del 1906.




Milano | Bovisa – Progetto di via Durando: aggiornamento

Dopo oltre un decennio di stallo, forse ci siamo per risolvere il cantiere di via Durando?

Siamo alla Bovisa dove all'incrocio tra le vie Durando e Don Giuseppe Andreoli, si trova un lotto in attesa di una definitiva riqualificazione da troppo tempo.

Forse l'attesa potrebbe essere giunta ad una svolta, perché sono comparsi, dopo tanto tempo, dei nuovi rendering per il palazzo che dovrebbe essere costruito in questo lotto.
Il progetto si era già visto qualche anno fa, ma rimase sulla carta (o nella rete). Differenziava un po' da questo, soprattutto dal punto di vista estetico e onestamente ci piaceva un po' di più.

Si tratta di una stecca commerciale e una residenziale sovrapposte a formare una corte pedonale. Progetto un po' coraggioso per questa parte di città, visto che i negozi chiudono anziché aprire, ma forse è anche un'idea per rivitalizzare il quartiere, anche perché la corte coi negozi metterebbe in connessione il Campus Bovisa del Politecnico di Milan…

Milano | Arexpo - Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi

Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi che sorgerà nell'ex area Expo, dove si trovavano i padiglioni dell'Angola, Brasile e Corea per intenderci.

Come già anticipato, il nuovo ospedale Galeazzi nell'agosto scorso ha acquistato una parte all'interno dell'area Expo. E' comparso il rendering del nuovo edificio la cui struttura riprende il disegno del progetto proposto in precedenza per la zona di Turro, con unica sostanziale differenza nell'altezza della struttura, che qui raggiungerà i 18 piani.

L'edificio non spicca per originalità nel disegno e si collocherà all'interno dell'area lungo il vecchio Decumano (l'arteria principale e più lunga utilizzata durante l'Expo) nel punto più vicino alle stazioni della M1 e del Passante Ferroviario di Rho Fiera.

Il tracciato del canale d’acqua perimetrale realizzato per l’Esposizione Universale verrà traslato, portandolo verso il decumano, valorizzandone la fruibilità e la percezione paesaggistica …