Passa ai contenuti principali

Cultura: gli spazi per gli artisti di strada

Milano è sempre più una città amica dell’arte di strada. Arrivano a ben 240 le postazioni disponibili per chiunque si iscriva alla piattaforma Strad@perta, attivata nel marzo 2013.



La giunta ha approvato la creazione di 26 nuovi spazi in tutta la città, venendo incontro alla esplicita richiesta delle zone per animare sempre più vie e quartieri.

Da piazza XXIV maggio a piazza Gae Aulenti, da Rimembranze di Lambrate a piazza Gino Valle al Portello.

In più, vengono modificati gli ‘slot’ per le esibizioni degli artisti lungo l’asse del centro Duomo-San Babila, portando da quattro a cinque le fasce orarie prenotabili e riducendo da tre a due ore il tempo massimo per ogni singola esibizione, consentendo così a più artisti la possibilità di esprimersi nel cuore della città .

Oggi sono oltre 2mila gli artisti iscritti a ‘Strad@perta’ divisi tra ‘espressioni artistiche’ (senza compensi fissi, ad esempio, musicisti, giocolieri, clowns) e ‘mestieri’ (pittori, scultori, ritrattisti,truccatori).

“Abbiamo risposto alla richiesta dei Consigli di Zona che chiedevano di poter allargare l’offerta dell’arte di strada – dichiara l’assessora al Tempo Libero, Benessere e Qualità della Vita – diffondendola il più possibile. Al tempo stesso modifichiamo la programmazione delle esibizioni lungo l’ambitissimo asse del centro venendo incontro sia alle crescenti richieste degli artisti stessi sia a beneficio di tutti coloro che lavorano e operano lungo quelle vie e che chiedono giustamente più varietà nell’arco della giornata. Fino a tre anni fa era impensabile che Milano sarebbe diventata uno dei punti di riferimento per l’arte di strada europea, e non solo. Oggi è una realtà, un dato di fatto acquisito. E questo ci riempie di orgoglio.




Ecco l’elenco delle nuove postazioni:

Zona 5

- via Ascanio Sforza angolo via Lagrange,

- via Ascanio Sforza angolo via Pavia.

Zona 6

- Piazza XXIV Maggio inizio Darsena,

- Darsena lato via D’annunzio 30m dopo Negozio Vodafone

- Darsena lato via D’annunzio .

Zona 8

-via Piero della Francesca angolo via Salvioni (Bullona) ,

- via Piero della Francesca angolo via Poliziano.

- via Piero della Francesca angolo via via Mussi,

- Piazza Gino Valle

Zona 9

- P.za Freud fronte entrata stazione Garibaldi

- P.za Gae Aulenti fronte negozio Sephora dalle h 18.00(

- P.za Gae Aulenti fronte negozio Nike dalle 17.00

- P.za Gae Aulenti angolo negozio Sephora

-P.za Gae Aulenti angolo entrata stazione Garibaldi (mestieri - lettera E dell’allegato),

- P.za Gasparri (espressioni)

- Largo San Dionigi-via Val Maira

- Via A. Oroboni - lato pedonale

Zona 2

- Piazza Duca D’Aosta fronte stazione

Zona 3

-via Benedetto Marcello sul marciapiede di fronte al civico 63 il martedì con limitazioni di esercizio: (uno slot di 3h) ed il sabato (due slot di 3h)

-C.so Buenos Aires angolo via San Gregorio di fronte a Benetton

-C.so Buenos Aires angolo Omboni di fronte a Furla

-P.za Argentina fronte Centro Foto Cine tra le uscite della MM

-P.za Argentina di fronte negozio games 7 , tra il fiorista ed i tavolini del bar

-C.so Buenos Aires angolo via Casati fronte Footlocker

- viale Rimembranze di Lambrate nel vialetto intorno all’area skate in direzione Via Muzio Scevola , solo Sabato e Domenica

-via Conte Rosso Ang. Viale Rimembranze accanto all’edicola di fronte alla scuola, solo Sabato e Domenica

-P.za Argentina vicino alla fontanella di fronte al negozio di Sephora

-P.za Oberdan da fronte gelateria a fronte bar Venice e MM1



Modifiche orari asse Duomo-San Babila:

gli attuali 4 slot orari diurni di 3 ore per esibizione diventano 5 per la durata massima di 2 ore, così suddivisi:

- ore 10-12

- ore 13-15

- ore 16-18

- ore 19-21

- ore 22-24 (slot riservato esclusivamente alle esibizioni non musicali)

Post popolari in questo blog

Milano | Cagnola – Piazzale Accursio: al via il cantiere per il consolato USA

Finalmente ci siamo, lo storico ex Tiro a Segno Nazionale o Poligono della Cagnola, è ufficialmente un cantiere. Infatti sono cominciati i lavori per restaurare le vecchie palazzine e trasformarle nel Consolato Generale degli Stati Uniti d'America.

La foto che segue è stata pubblicata sulla pagina Facebook del Consolato USA.
Purtroppo al momento non si conosce come sarà trasformato e come sarà restaurato il vecchio complesso del 1906.




Milano | Bovisa – Progetto di via Durando: aggiornamento

Dopo oltre un decennio di stallo, forse ci siamo per risolvere il cantiere di via Durando?

Siamo alla Bovisa dove all'incrocio tra le vie Durando e Don Giuseppe Andreoli, si trova un lotto in attesa di una definitiva riqualificazione da troppo tempo.

Forse l'attesa potrebbe essere giunta ad una svolta, perché sono comparsi, dopo tanto tempo, dei nuovi rendering per il palazzo che dovrebbe essere costruito in questo lotto.
Il progetto si era già visto qualche anno fa, ma rimase sulla carta (o nella rete). Differenziava un po' da questo, soprattutto dal punto di vista estetico e onestamente ci piaceva un po' di più.

Si tratta di una stecca commerciale e una residenziale sovrapposte a formare una corte pedonale. Progetto un po' coraggioso per questa parte di città, visto che i negozi chiudono anziché aprire, ma forse è anche un'idea per rivitalizzare il quartiere, anche perché la corte coi negozi metterebbe in connessione il Campus Bovisa del Politecnico di Milan…

Milano | Arexpo - Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi

Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi che sorgerà nell'ex area Expo, dove si trovavano i padiglioni dell'Angola, Brasile e Corea per intenderci.

Come già anticipato, il nuovo ospedale Galeazzi nell'agosto scorso ha acquistato una parte all'interno dell'area Expo. E' comparso il rendering del nuovo edificio la cui struttura riprende il disegno del progetto proposto in precedenza per la zona di Turro, con unica sostanziale differenza nell'altezza della struttura, che qui raggiungerà i 18 piani.

L'edificio non spicca per originalità nel disegno e si collocherà all'interno dell'area lungo il vecchio Decumano (l'arteria principale e più lunga utilizzata durante l'Expo) nel punto più vicino alle stazioni della M1 e del Passante Ferroviario di Rho Fiera.

Il tracciato del canale d’acqua perimetrale realizzato per l’Esposizione Universale verrà traslato, portandolo verso il decumano, valorizzandone la fruibilità e la percezione paesaggistica …