CONTATTACI

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti a Milano, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

giovedì 11 giugno 2015

Speciale M4 - Cantieri e Miglioramenti in corso


In questi ultimi mesi abbiamo assistito a numerose proteste di vari comitati per la salvaguardia nelle piante che dovevano essere abbattute per i cantieri di Metro 4, portando il Comune di Milano assieme ai tecnici di MM e AMAT a migliorare e rivedere il progetto già approvato dal CIPE.
La presentazione è stato condivisa dai tecnici al Consiglio di zona 3 per la Commissione Mobilità e Ambiente e al Consiglio di zona 4 per la Commissione Qualità dell’Ambiente Urbano e Mobilità, e dovrà essere approvata dal Cipe e dalla giunta comunale. A noi di Urbanfile è sembrato un buon compromesso, riuscendo a trovare così una buona via di mezzo, tutelando alcune chiome presenti.
Abbiamo cercato di sintetizzare le informazioni ricevute e contemporaneamente chiarire tecnicamente la ragioni delle scelte effettuate.


Interventi sulle alberature

Controllo e gestione del patrimonio arboreo del Comune di Milano:

• Il Comune di Milano ha un patrimonio di circa 250 mila alberi, periodicamente controllati da tecnici del SettoreVerde e Agricoltura per valutarne le condizioni fitosanitarie, la stabilità e il rischio di cedimenti.
• Per il controllo viene utilizzato il metodo V.T.A. (Visual Tree Assesment), una procedura riconosciuta a livello internazionale.
• L’analisi strumentale fornisce indicazioni quantitative e localizzazione del danno dei tessuti interni delle alberature, attribuendo una classe di rischio - da A (alberi che non presentano difetti strutturali) a D (alberi con gravissimi difetti morfologici e strutturali a elevato rischio di caduta).
• L’analisi fornisce inoltre indicazione degli eventuali interventi da eseguireper la messa in sicurezza della pianta.

Tutti gli interventi sulle alberature nelle aree vincolate - ad eccezione del manufatto Indipendenza e Stazione Solari - sono stati approvati dalla Regione Lombardia, sentite la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Milano e il Corpo Forestale.
• L’intervento sugli alberi in corrispondenza del manufatto Indipendenza è attualmente in fase di approfondimento su richiesta della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Milano. Per la fermata Solari si è in attesa dell’autorizzazione paesaggistica da parte della Regione Lombardia.
• Per l’abbattimento dei platani sono state effettuate le comunicazioni di rito a ERSAF (ente regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste).
• Per gli alberi in prossimità di cantiere verranno adottate adeguate protezioni, secondo quanto prescritto dalle norme tecniche del Settore Verde e Agricoltura del Comune di Milano.

Nuove piantumazioni:

• È allo studio un progetto integrato per collegare le aree verdi lungo il tracciato della M4 - Parco Forlanini, Idroscalo e Parco delle Risaie - e renderle pienamente fruibili dai cittadini.
• Il Comune di Milano si è formalmente impegnato ad aumentare il numero complessivo di alberi di circa il 20% al termine dei lavori, di concerto con i cittadini.
• Il Piano di piantumazione al termine dei lavori prevede oltre 1.900 nuovi alberi lungo la linea M4, di cui:
- Oltre 750 presso il deposito San Cristoforo
- Circa 400 sulla tratta manufatto(deposito) Ronchetto - Parco Solari
- Circa 400 sulla tratta Tricolore - Argonne
- Circa 150 fuori dalle aree di cantiere Tricolore - Argonne
- Circa 200 sulla tratta Forlanini FS- Linate




Situazione Alberi nella tratta EST




 
Miglioramenti apportati in questi mesi

1. Smarino (detriti) della terra di scavo della tratta centrale: sostituzione del movimento terre da Solari (con impatto su asse Ovest) e da San Babila (con impatto su viabilità asse Est) con nastri trasportatori in galleria. L’attività di smarino viene delocalizzata alle porte della città per raggiungere più rapidamente la viabilità esterna principale.
I camion utilizzati per il trasporto sono euro 4 o di classe superiore.
NB [sono ancora in atto verifiche e accordi sulle aree interessate allo smarino della terra]

2. Asse Lorenteggio: mantenimento di 1 corsia per senso di marcia per tutta la durata dei lavori, garantendo anche il trasporto pubblico locale-TPL, in particolare attraverso la realizzazioni in più fasi della Stazione Tolstoj.

4. Parco Solari: spostamento aree occupate sostanzialmente fuori dal parco, riduzione impatti su via Foppa e via Dezza, allontanamento aree di scavo dai caseggiati e mantenimento della viabilità locale.

5. Alberature: ottimizzazione lungo l'asse Est (sottoposto a vincolo paesaggistico)
di concerto con la Regione Lombardia e la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Milano, a salvaguardia di un maggior numero di alberature su corso Plebisciti e viale Argonne.
Complessivamente il lavoro di questi mesi ha ridotto gli abbattimenti di circa il 24%.

NB Su corso Indipendenza si sta ancora lavorando per ridurre gli interventi sul verde da sottoporre alla Soprintendenza.

Prossimi passi

• Tratta Centrale: sono allo studio modalità di riduzione degli impatti di cantiere lungo la tratta centrale “Solari–Tricolore”. Ne sono un esempio l’attività di smarino delle terre tramite nastri trasportatori in galleria e l’impiego di una TBM aggiuntiva per lo scavo di questa tratta senza sostanziali modifiche delle aree di cantiere cheo spiteranno il calaggio e l’estrazione della talpa (TBM).
• Tratte Est ed Ovest: continua il lavoro dei tecnici per individuare - dove possibile- ulteriori interventi di riduzione dell’impatto dei cantieri a tutela della viabilità e del verde.
• Tempistiche e costi: gli interventi di miglioramento dovranno essere realizzati nel rispetto della tempistica di 88 mesi per la realizzazione della linea e senza generare extra-costi.
• Approvazione Giunta: tutte le modifiche al Progetto Definitivo dovranno essere proposte alla Giunta per eventuale approvazione, prima di essere operative. Questo passaggio verrà formalizzato nelle prossime settimane e non comporterà rallentamenti nelle lavorazioni previste nei primi 24 mesi.
• Approvazione CIPE: tutte le modifiche di maggior peso dovranno necessariamente essere sottoposte al CIPE.

Deviazioni Trasporto Pubblico Locale - Zona Est

Sono stati già predisposti anche i nuovi percorsi per le linee ATM coinvolte per le prossime deviazioni a causa lavori. Le linee coinvolte sono i bus 38, 54 e 61.
Mentre per la linea Bus 38, la modifica è già stata attuata, eliminando il capolinea in P.le Susa in data 23 Febbraio, come già annunciato sul sito ATM (http://www.atm-mi.it/it/ViaggiaConNoi/InfoTraffico/Pagine/Lineabus38dal232spostamentodicapolinea.aspx), le altre linee cambieranno percorso nella seconda metà del 2015.
La linea 54 modifica il percorso da P.le Dateo a P.le Susa, abbandonando il percorso su Via Plebisciti e percorrendo Viale dei Mille - P.le Novelli - Via Sidoli - P.le Susa.
La linea 61 modifica il percorso da P.le Dateo a L.go Rio de Janeiro, abbandonando il percorso su Via Plebisciti e V.le Romagna e percorrendo Viale dei Mille - P.za Ascoli - Via Juvara.



Elaborazione dati da M4-MM
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...