Passa ai contenuti principali

Zona Ticinese - Piazza XXIV Maggio nuova viabilità e foto dal cantiere

Partirà martedì 1° luglio la nuova fase del cantiere per la riqualificazione di piazza XXIV Maggio, il progetto che trasformerà la piazza in un terrazzo sulla Darsena, con un’area pedonale verde e il nuovo mercato. Fino al 30 settembre cambierà la viabilità in zona con la chiusura dell’accesso a piazza XXIV Maggio per chi arriva da corso San Gottardo o da viale Col di Lana. Il traffico sarà deviato su due itinerari alternativi.

“Ci scusiamo con i cittadini per i disagi ma posso assicurare che saranno ripagati: i lavori del cantiere che sarà completato per Expo proseguono secondo la tabella di marcia stabilita. L’altra novità importante per questa estate riguarda il mercato di piazza XXIV Maggio: in agosto sarà completato l’abbattimento e da settembre i cittadini potranno usufruire di quello nuovo”. Lo dichiara l’assessore Rozza.

Fino al 30 settembre dunque ci saranno alcune modifiche alla viabilità di zona dovute alla chiusura dell’accesso a piazza XXIV Maggio per chi arriva da corso San Gottardo o da viale Col di Lana. Sarà consentito solamente ai residenti, ai mezzi per carico-scarico merci e ai veicoli diretti all’interno delle proprietà l’ingresso al tratto di corso San Gottardo che da via Tabacchi porta alle vie Gentilino e Lagrange. Le stesse regole varranno per accedere da via Col Moschin in viale Col di Lana.

Resta infine riservato ai soli residenti il transito nelle vie Ascanio Sforza (nel tratto da via Lagrange a via Scoglio di Quarto) e via Scoglio di Quarto a senso unico verso piazza XXIV Maggio con accesso a viale Gorizia.

Il traffico privato sarà deviato, per chi si muove in direzione centro città, sui percorsi via Castelbarco-via Col Moschin. Per chi, invece, si muove in direzione periferia sono indicati i percorsi via Teuliè-via Castelbarco-via Tabacchi.

Un’altra novità riguarda il mercato di via Tabacchi, operativo di sabato, che durante questo periodo sarà trasferito in via Giovanni da Cermenate.

Infine il trasporto pubblico: la linea 3 verrà sospesa e sostituita con un collegamento sostitutivo; inoltre verrà rafforzato il servizio della linea 15. Non subiscono modifiche le linee 9, 59, 325 e 6. Resterà attivo il servizio navetta Porta Lodovica, Porta Ticinese, Molino della Armi.

Per quanto riguarda il cantiere di piazza XXIV Maggio, sono in corso da un mese le operazioni di rimozione dei binari dei tram. Per rimuovere il pietrisco situato sotto i binari, che presenta elementi di serpentino (amianto naturale), si sta utilizzando un materiale incapsulante di colore blu che consente lo svolgimento delle operazioni a cura di Atm, in accordo con Asl e Arpa, senza pericolo di dispersione del materiale.

“Voglio tranquillizzare i cittadini – prosegue Rozza – che non c’è alcun pericolo. Si tratta di pietra naturale che stiamo coibentando: non esiste alcun pericolo per i lavoratori né per i residenti”.

Per informare i residenti sono state attivate diverse forme di comunicazione: 750 manifesti di diversi formati affissi in zona, 300 locandine in negozi e condomini e volantini distribuiti sempre nella zona.

È stato inoltre inviato un messaggio InformaMi, che raggiunge circa 60.000 iscritti, diffusi messaggi audio-video sulla rete dei mezzi pubblici Atm, utilizzati i pannelli a messaggio variabile e mandati in onda spot radio.

Tutte le info sono disponibili sul sito del Comune di Milano, nella pagina dedicata (www.comune.milano.it/dseserver/24_maggio) o contattando il numero verde 800.36.86.36 (lunedì-venerdì, dalle 9.00 alle 18.00).

Da 10 giorni, inoltre, la nuova viabilità è presente sui pannelli a messaggio variabile e sui cartelli della viabilità.









Post popolari in questo blog

Milano | Cagnola – Piazzale Accursio: al via il cantiere per il consolato USA

Finalmente ci siamo, lo storico ex Tiro a Segno Nazionale o Poligono della Cagnola, è ufficialmente un cantiere. Infatti sono cominciati i lavori per restaurare le vecchie palazzine e trasformarle nel Consolato Generale degli Stati Uniti d'America.

La foto che segue è stata pubblicata sulla pagina Facebook del Consolato USA.
Purtroppo al momento non si conosce come sarà trasformato e come sarà restaurato il vecchio complesso del 1906.




Milano | Bovisa – Progetto di via Durando: aggiornamento

Dopo oltre un decennio di stallo, forse ci siamo per risolvere il cantiere di via Durando?

Siamo alla Bovisa dove all'incrocio tra le vie Durando e Don Giuseppe Andreoli, si trova un lotto in attesa di una definitiva riqualificazione da troppo tempo.

Forse l'attesa potrebbe essere giunta ad una svolta, perché sono comparsi, dopo tanto tempo, dei nuovi rendering per il palazzo che dovrebbe essere costruito in questo lotto.
Il progetto si era già visto qualche anno fa, ma rimase sulla carta (o nella rete). Differenziava un po' da questo, soprattutto dal punto di vista estetico e onestamente ci piaceva un po' di più.

Si tratta di una stecca commerciale e una residenziale sovrapposte a formare una corte pedonale. Progetto un po' coraggioso per questa parte di città, visto che i negozi chiudono anziché aprire, ma forse è anche un'idea per rivitalizzare il quartiere, anche perché la corte coi negozi metterebbe in connessione il Campus Bovisa del Politecnico di Milan…

Milano | Arexpo - Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi

Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi che sorgerà nell'ex area Expo, dove si trovavano i padiglioni dell'Angola, Brasile e Corea per intenderci.

Come già anticipato, il nuovo ospedale Galeazzi nell'agosto scorso ha acquistato una parte all'interno dell'area Expo. E' comparso il rendering del nuovo edificio la cui struttura riprende il disegno del progetto proposto in precedenza per la zona di Turro, con unica sostanziale differenza nell'altezza della struttura, che qui raggiungerà i 18 piani.

L'edificio non spicca per originalità nel disegno e si collocherà all'interno dell'area lungo il vecchio Decumano (l'arteria principale e più lunga utilizzata durante l'Expo) nel punto più vicino alle stazioni della M1 e del Passante Ferroviario di Rho Fiera.

Il tracciato del canale d’acqua perimetrale realizzato per l’Esposizione Universale verrà traslato, portandolo verso il decumano, valorizzandone la fruibilità e la percezione paesaggistica …