Passa ai contenuti principali

Cultura: "Domenica al Museo". Il 4 ottobre ingresso gratuito in tutti i Musei civici milanesi e all’Armani/Silos

Torna, domenica 4 ottobre, ‘Domenica al Museo’, l’iniziativa del Mibact alla quale il Comune di Milano ha aderito aprendo gratuitamente ogni prima domenica del mese le porte dei Musei civici milanesi.

Domenica sarà quindi possibile visitare gratuitamente, oltre alla Pinacoteca di Brera, tutti i Musei civici milanesi: Musei del Castello Sforzesco, Museo del Risorgimento, Palazzo Morando, GAM Galleria d’Arte Moderna, Museo Archeologico, Museo di Storia Naturale, Acquario, Museo del Novecento e Museo della Pietà Rondanini, Casa Museo Boschi Di Stefano e Studio Museo Francesco Messina.

Eccezionalmente per questa domenica, e grazie alla collaborazione tra il Comune di Milano e la maison Armani, apre gratuitamente le sue porte a milanesi e turisti anche Armani/Silos: un’occasione straordinaria per scoprire 40 anni di creatività di uno dei più importanti stilisti del mondo.

Al Castello Sforzesco, che già ospita 8 musei oltre al nuovo Museo della Pietà Rondanini, si potrà visitare gratuitamente anche la mostra “D’après Michelangelo. La fortuna dei disegni per gli amici nelle arti del Cinquecento”, appena inaugurata nei nuovissimi spazi espositivi dell’antico Ospedale Spagnolo.

Presso lo Studio Museo Francesco Messina, oltre alla collezione di opere di Messina e allo studio dell’artista, è allestita e visitabile, anch’essa gratuitamente, la mostra “Il cerchio dei sogni”, Teatro Laboratorio di Figura Pane e Mate. È possibile prenotare percorsi guidati gratuiti scrivendo a info@teatropanemate.it.

Il Museo del Novecento aderisce alla Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo proponendo alle famiglie, oltre alla visita gratuita della collezione, e alla mostra “Nuovi arrivi. Opere della donazione Bianca e Mario Bertolini”, laboratori per ragazzi e per le loro famiglie e proiezioni (il programma completo suwww.museodelnovecento.org). Sempre al Novecento si inaugura alle ore 18 la mostra “Omaggio a Bruno Maderna. Musicista europeo”, iniziativa realizzata all’interno del 24° Festival Milano Musica dedicato appunto alla figura di questo protagonista dell’avanguardia musicale del secondo dopoguerra.

L’accesso ai musei civici è libero anche in tutti gli altri giorni dell’anno acquistando la MuseoCard che, al costo di 35 euro, permette l’ingresso gratuito per un anno - calcolato a partire dalla data di emissione – in tutte le sedi museali e il biglietto ridotto alle mostre promosse e organizzate nelle sedi espositive del Comune di Milano. Chi si ferma in città per pochi giorni potrà invece utilizzare il biglietto turistico che, al costo di 12 euro, consente l’ingresso a tutti i musei civici per tre giorni a partire da quello di emissione.





Post popolari in questo blog

Milano | Cagnola – Piazzale Accursio: al via il cantiere per il consolato USA

Finalmente ci siamo, lo storico ex Tiro a Segno Nazionale o Poligono della Cagnola, è ufficialmente un cantiere. Infatti sono cominciati i lavori per restaurare le vecchie palazzine e trasformarle nel Consolato Generale degli Stati Uniti d'America.

La foto che segue è stata pubblicata sulla pagina Facebook del Consolato USA.
Purtroppo al momento non si conosce come sarà trasformato e come sarà restaurato il vecchio complesso del 1906.




Milano | Bovisa – Progetto di via Durando: aggiornamento

Dopo oltre un decennio di stallo, forse ci siamo per risolvere il cantiere di via Durando?

Siamo alla Bovisa dove all'incrocio tra le vie Durando e Don Giuseppe Andreoli, si trova un lotto in attesa di una definitiva riqualificazione da troppo tempo.

Forse l'attesa potrebbe essere giunta ad una svolta, perché sono comparsi, dopo tanto tempo, dei nuovi rendering per il palazzo che dovrebbe essere costruito in questo lotto.
Il progetto si era già visto qualche anno fa, ma rimase sulla carta (o nella rete). Differenziava un po' da questo, soprattutto dal punto di vista estetico e onestamente ci piaceva un po' di più.

Si tratta di una stecca commerciale e una residenziale sovrapposte a formare una corte pedonale. Progetto un po' coraggioso per questa parte di città, visto che i negozi chiudono anziché aprire, ma forse è anche un'idea per rivitalizzare il quartiere, anche perché la corte coi negozi metterebbe in connessione il Campus Bovisa del Politecnico di Milan…

Milano | Arexpo - Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi

Ecco il progetto del nuovo IRCCS Galeazzi che sorgerà nell'ex area Expo, dove si trovavano i padiglioni dell'Angola, Brasile e Corea per intenderci.

Come già anticipato, il nuovo ospedale Galeazzi nell'agosto scorso ha acquistato una parte all'interno dell'area Expo. E' comparso il rendering del nuovo edificio la cui struttura riprende il disegno del progetto proposto in precedenza per la zona di Turro, con unica sostanziale differenza nell'altezza della struttura, che qui raggiungerà i 18 piani.

L'edificio non spicca per originalità nel disegno e si collocherà all'interno dell'area lungo il vecchio Decumano (l'arteria principale e più lunga utilizzata durante l'Expo) nel punto più vicino alle stazioni della M1 e del Passante Ferroviario di Rho Fiera.

Il tracciato del canale d’acqua perimetrale realizzato per l’Esposizione Universale verrà traslato, portandolo verso il decumano, valorizzandone la fruibilità e la percezione paesaggistica …